Formazione

Bologna | Il 31 marzo 2017

ADIgiuno

Nel XX secolo, con il coinvolgimento soltanto delle ultime 4 delle circa 8000 generazioni umane, si è assistito a un incredibile allungamento della vita media: in alcuni paesi l'aspettativa di vita media delle donne è di 92 anni (media italiana 84 anni), quella degli uomini 85 anni (media italiana 79 anni), ma, secondo un maxistudio che ha analizzato 249 cause di morte, 315 malattie, 79 fattori di rischio in 195 Paesi tra il 1990 e il 2015, la popolazione mondiale trascorre un numero crescente di anni con malattie e disabilità (Lancet 2016, GBD 2015 Mortality and Causes of Death Collaborators).
 L'epidemia di obesità e delle patologie metaboliche correlate sarebbe alla base di questo fenomeno: chi è obeso ha in media 2,6 anni in meno liberi da patologie cardiache nel caso degli uomini e 1,9 nel caso delle donne (Dhana 2016 Int J Obes (Lond)); gli adulti con diabete, dall'età di 50 anni, muoiono 4,6 anni prima, sviluppano una disabilità 6-7 anni prima, e trascorrono circa 1-2 anni di più in una condizione di disabilità rispetto agli adulti senza diabete (Bardenheier, Diabetes Care, 2016); almeno un terzo dei decessi dei messicani di età compresa fra 35 e 74 anni è correlato ad un diabete scarsamente controllato (Alegre-Díaz N Engl J Med. 2016); 74.000 donne tra 50 e 79 anni del Women's Health Initiative (WHI): ogni decennio vissuto in sovrappeso aggiunge un 7% al rischio di cancro al seno post-menopausa e un 17% al pericolo di tumore all'endometrio (Arnold, PLoS Med. 2016).
 Mangiare poco potrebbe essere un buon modo per evitare le patologie non-trasmissibili e allungarsi la vita in buona salute, da cui varie voci hanno proposto come soluzione dei problemi la restrizione calorica, attuata in diverse modalità fino al digiuno o al semidigiuno. Sulla base dell'Effetto Warburg, inoltre, è stato ipotizzato il digiuno nella cura dei tumori maligni. Posto che l'odierna visione della medicina basata sull'evidenza, pone alla base di qualsiasi scelta terapeutica l'esistenza di evidenti prove di efficacia, associata all'accettazione da parte delle persone dell'importanza di seguire il trattamento, ci è sembrato opportuno analizzare in un convegno le conseguenze della restrizione calorica su vari aspetti fisiologici e patologici del nostro organismo.

CLICCHI QUI e scarichi il programma dell'evento

CALENDARIO EVENTI

Le date in blu indicano un evento
DALLE AZIENDE